News e curiosità dal settore immobiliare

Rimani sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter! 

  • Luca Fenu

Blockchain e Smart Contract : il Mercato Immobiliare è pronto al cambiamento?


Molte startup stanno investendo le loro risorse nell’applicazione della blockchain al mercato immobiliare, ideando sistemi per tokenizzare le risorse del settore. Un esempio lampante è Propy che già nel 2017 aveva annunciato il completamento della prima transazione immobiliare su blockchain, avente per oggetto un appartamento a Kiev, in Ucraina, acquistato dall’americano Michael Arrington, fondatore di TechCrunch. Il tutto è stato reso possibile grazie all’esistenza di una piattaforma di transazione che supporta gli smart contract per eseguire acquisti online. ll pagamento è stato effettuato in Ether.


Ma come funziona la Blockchain?


Sistema non basato sulla fiducia. La società di sviluppo dello smart contract garantisce che l’accordo sia sempre rispettato secondo i termini e le condizioni. Questo protocollo consente a entità diverse di lavorare insieme senza doversi necessariamente fidare l’una dell’altra e dunque senza che le entità coinvolte debbano aver avuto precedenti rapporti commerciali.

Transazioni più efficienti. Generalmente diverse transazioni relative a più parti (come inquilini, proprietari e operatori di gestione finanziaria) fanno parte dello stesso database il che comporta per le società immobiliari il problema della separazione delle numerose fatture. Grazie alla tecnologia blockchain gli smart contract separano automaticamente le transazioni tra le parti migliorando notevolmente l’efficienza del processo di fatturazione.

Database non modificabili. Nell’ecosistema immobiliare più parti partecipano alla gestione delle proprietà. Grazie agli smart contract ciascuna delle parti coinvolte ha continuo accesso al contratto con la possibilità di modificarne i termini, secondo le condizioni accordate, in maniera del tutto trasparente e sotto il controllo di tutte le altre.

Eliminazione degli intermediari. I notai non sarebbero più obbligatori, in quanto la transazione può essere automaticamente convalidata e verificata in modo indipendente. Il processo di conferma e approvazione del contratto verrebbe drasticamente ridotto in termini di tempo.


0 visualizzazioni
CASALAND di Luca Fenu 
Via Tripoli, 102 - 10137 TORINO
P.IVA 0953502001
Iscr. REA TO N. 1059996
Iscr. Ruolo Mediatori N. 8245